domenica 15 febbraio 2015

LA RESA DEI CONTI FINALE


COMUNICATO STAMPA

L'anno scorso le elezioni avevano una grande aspettativa per il Popolo Sardo, una faccia pulita come il Presidente Pigliaru aveva riacceso l'entusiasmo, visto il programma faraonico presentato, nonostante la crisi. A distanza di un anno la delusione è tanta: gli operai in mobilità non prendono un euro da 14 mesi, VERGOGNA; le scuole subiscono soprusi senza dialogo, VERGOGNA; le fabbriche continuano a chiudere, VERGOGNA; i disabili subiscono tagli indecorosi, VERGOGNA; la delinquenza aumenta per la fame; VERGOGNA! In tutto questo la Giunta Regionale continua a fare una politica ragionieristica incurante dei bisogni dei Cittadini: un esempio su tutti, un euro speso per la disabilità equivale a tre spesi in sanità. Quello che scoraggia è il dilettantismo, che rasenta l'incapacità, di questa Giunta, firmano impegni e non li mantengono. Mi fa tenerezza l'Assessore Arru, prende impegni gravosi e viene smentito puntualmente dal Presidente Pigliaru e dall'Assessore Paci. Siamo sconsolati, per causa nostra si rischia un implosione della maggioranza: Pigliaru minaccia le dimissioni, i Consiglieri sono compatti contro i tagli, sostenuti anche dall'opposizione. Questa Giunta non riesce a capire le priorità vere, I DISABILI SONO LA PRIORITA', come si fa a tagliare 36 milioni ai disabili e 90 alla sanità? PAZZESCO E INDECENTE! Questi confondono una lezione all'università con una sana amministrazione. Confermiamo tutte le mobilitazioni: sciopero della fame al 50%, dal 18.02.2015 totale, presidio permanente, in mancanza di risposte non caricheremo le batterie dei respiratori polmonari.

DALLE ORE 10,30 DAVANTI ALL'ASSESSORATO ALLA SANITA'

VIA ROMA 223 CAGLIARI PRESIDIO PERMANENTE

Ad oggi nessuna risposta, questi incoscienti pensano che noi siamo come loro, noi andiamo spediti, non abbiamo paura di niente e nessuno, vi faremo tremare le mutande VERGOGNATEVI! Hanno aderito 156 allo sciopero della fame, di cui 72 malati gravi, al presidio ci saranno più di 45 associazioni.

Monserrato, 16 febbraio 2015

                                                                                                 Il segretario

                                                                                              Salvatore Usala

 

2 commenti:

  1. Grande Salvatore. Sono convinti che noi si giochi come giocano loro con la pelle dei Sardi.
    Gian luigi Ibba di Io Rinasco.

    RispondiElimina
  2. Fa veramente molto male ... Per chi ci aveva creduto... Dobbiamo batterci il petto e fare un grande "Mea Culpa" ...

    RispondiElimina