giovedì 23 gennaio 2014

RICHIESTA INCONTRO COL GOVERNO


 

Preg.mo On.le Beatrice Lorenzin Ministro della Salute

Via Lungotevere Ripa 1

00153 – ROMA – FAX 06 59945609

 

Preg.mo Dott. Fabrizio Saccomanni Ministro Economia e Finanza

Via XX Settembre 97

00187 – ROMA – FAX 06 4743449

 

Preg.mo Prof. Enrico Giovannini Ministro Lavoro e Politiche Sociali

Via Veneto 56

00187 – ROMA – FAX 06 4821207

 

e.p.c.

Preg.mi Viceministri e Sottosegretari

 

 

 

Egregi Ministri, egregi Viceministri, egregi Sottosegretari,

 

Al termine della protesta del 20-21 novembre 2013 e degli incontri avuti con il Sottosegretario Baretta e il Presidente della  Commissione Bilancio al Senato, ci siamo lasciati con l'impegno preso dallo stesso Sottosegretario Baretta per un incontro a breve con i tre Ministeri, Sanità, Finanze e Welfare.

Riteniamo che, a distanza di due mesi, tale impegno debba essere assolto, chiediamo quindi che venga fissata a breve una data e che ci venga comunicata con un anticipo che ci consenta di organizzare il viaggio.

Le questioni  sulle quali abbiamo urgenza di avere chiarezza e che riguardano il FNA 2014 sono:

1)      Criteri di ripartizione alle regioni

2)      Utilizzazione

3)      Tempi

Per essere chiari:

a)      La ripartizione deve essere fatta con il criterio del numero di malati in ogni Regione e non degli abitanti

b)      Le somme attribuite devono essere vincolate al sostegno economico alla persona malata, in base alla stadiazione, per assumere personale assistente

c)      Deve essere accelerata la procedura di assegnazione alle Regioni e fissato un tempo per l'erogazione al malato.

Sono questioni su cui abbiamo già ampiamente  discusso negli incontri precedentemente avuti, e sulle quali adesso ci aspettiamo risposte concrete su come i tre Ministeri intendono procedere e sulle disposizioni che intendono mettere in atto.

L'ordine del giorno del prossimo incontro dovrà  essere centrato su quanto da due anni stiamo chiedendo, forti del consenso che ha portato alle numerose manifestazioni di protesta: perché la libertà di scelta della persona non autosufficiente di restare nel proprio ambiente familiare possa essere esercitata è necessario il sostegno economico, quello che si intende con ASSISTENZA INDIRETTA.

Non occorre essere esperti di economia per comprendere che una  assistenza degna di questo nome non può reggersi solo su un FNA assolutamente insufficiente, frutto di proteste, condizionato da scelte politiche e clientelari. Una riforma strutturale non è più rinviabile.

Il costo del ricovero in RSA (18 miliardi all'anno-dati Istat) è nettamente superiore al costo per assumere personale assistente  da parte del malato, non ci sono motivazioni economiche per mantenere un sistema che fa dei ricoveri in RSA l'unica possibilità

Non vorremmo più dover tornare a Roma per una protesta, ogni volta più pesante e pericolosa per noi e una vergogna per il Governo, e ci auguriamo che questa volta sia possibile un incontro sereno e costruttivo, con un ordine del giorno che dia risposte certe relative al FNA-2014 e affronti il fallimento dell'attuale sistema dell'assistenza aprendo il confronto sulla nostra proposta di riforma.

Restiamo in attesa di una risposta a breve.

 

Cordiali saluti

 

Monserrato, 24 gennaio 2014

 

 Il Presidente

Laura Flamini

1 commento:

  1. Il nostro gruppo è nata dopo molti rifiuti delle domande di credito ricercata dal pubblico da parte delle banche
    Siamo aperti a portare il nostro aiuto tutti i tipi di persone che vivono in Europa e che si trovano in un preoccupazioni finanziarie per l'acquisto di una casa, auto. creazione di un'impresa; gestione del debito, ecc., il nostro tasso è 2-3% secondo l'importo richiesto, abbiamo non solo richiedono una garanzia collaterale prima di concedere il prestito che volevamo solo essere sicuri della buona fede dei clienti.
    Per ulteriori informazioni, ecco il nostro indirizzo di posta elettronica: roy.renne1@gmail.com

    Signora ROY

    RispondiElimina